Vorresti aumentare le conversioni sul tuo sito web?

Oggi vogliamo parlarvi di Remarketing, ovvero di come incrementare le visite al sito web e il tasso di conversione.

Sono poche le Aziende che sfruttano questo grande strumento per ottimizzare i risultati della presenza online.

Il remarketing (o retargeting), è una delle pratiche di digital marketing che usiamo sui siti dei nostri Clienti. Una strategia che serve ad ottimizzare le conversioni e recuperare l’audience, sulla base delle precedenti azioni compiute sul sito web.

Tramite remarketing è possibile recuperare tutti quegli utenti che dopo aver navigato su un sito decidono di abbandonarlo, facendo in modo che trovi degli annunci Adv specificatamente formulati per invogliarlo a tornare sul sito visitato precedentemente.

Si tratta di una funzionalità che serve a creare campagne promozionali su Google, Facebook o altre piattaforme mirate, a chi ha già visitato il tuo sito web e che quindi ha mostrato interesse verso il tuo servizio o prodotto.

E’ importantissimo per i siti e-commerce perché solo il 3% di chi visita un sito web compie subito una conversione. Può essere utile anche quando l’obiettivo è la lead generation, in quanto chi genera lead con questa strategia, pesca i contatti da un bacino d’utenza in target e che quindi ha una buona propensione all’acquisto, oppure se l’obiettivo è la brand awareness puntando sulla consapevolezza del marchio.

Il meccanismo si basa sul tracciamento dell’utente attraverso i cookie: tramite un codice Javascript anonimo chi visita il sito viene seguito su tutto il Web, consentendoci di programmare una pubblicità diretta. Per avere questa funzionalità si inserisce un codice di monitoraggio (chiamato anche facebook “pixel”) sul proprio sito e si procede poi con la creazione di un elenco di retarketing.

Su Google, invece, si collega Google Analytics a Google Ads; sul primo si può creare un elenco di retarketing anche molto specifico, tracciando per esempio chi ha visitato una sezione o una pagina del sito. Su Google Ads si potranno poi creare annunci per la rete di Google ovvero banner specifici per gli utenti individuati.

Per quanto riguarda Facebook, il meccanismo non è poi molto diverso: anche in questo caso occorre caricare un pixel sul sito e poi, tramite il pannello di inserzioni di Facebook, venogno creati pubblici personalizzati. In questo modo, chi ha da poco visitato il sito dell’azienda o una sezione specifica, potrà ricevere contenuti Adv nella sua timeline.

Questa operazione è resa possibile dal “tracciamento”, dal quale è possibile condurre un’azione di remarketing sugli utenti che per un motivo o per l’altro hanno abbandonato la (o le pagine) e i carrelli. Gli stessi utenti vengono intercettati anche su altri canali con il conseguente spostamento del traffico sulla landing page iniziale o su una landing dedicata.

La IdeeADV è il partner giusto: un’azienda specializzata nel marketing multicanale finalizzato alla lead generation con un contatto diretto e continuo con il Cliente.

Valeria, la nostra responsabile Social Media, afferma che i vantaggi dell’utilizzo di pixel a scopo di remarketing sono legati alla loro capacità di proporre Adv mirati incentivando in questo modo acquisti di articoli o servizi, utilizzando le leve giuste. Stando agli ultimi dati da noi analizzati, un’attività di remarketing strutturata ad hoc può consentire ai nostri Clienti di incrementare fino al 20% nell’arco di 60 giorni le visite al loro sito web, aumentando dell’80% il tasso di conversione.

Vorresti implementare anche Tu una strategia di Remarketing?

Contattaci subito compilando il form di contatto






SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL!