A cosa serve il marketing?

CATEGORIA

A cosa serve il marketing? Quante volte, in azienda, ci siamo posti questa domanda per poi essere presi da un’esitazione. Lo potete prendere come uno sfogo esistenziale, perché anche chi fa consulenza ha dei momenti di caduta dove si viene assaliti da mille pensieri.  

Le diverse sfaccettature del marketing

Il marketing, torniamo a ripetere, non è una materia semplicistica che si riduce alla raccolta di dati. Deve essere un’analisi quanto più critica possibile, ricca di collegamenti multidisciplinari e riferimenti a quanto di connesso è stato realizzato sul campo.

Il marketing racchiude diverse branche del sapere e richiede più competenze: discipline umanistiche, scienze sociali, psicologia, competenze tecnologiche, conoscenze di business, comunicazione.

Ma per quanto si possa studiare per arrivare all’obiettivo prefisso, raggiungere la completezza non è possibile, perché ci sarà sempre quel dettaglio in quel campo specifico che non avremo approfondito.

Il marketing non è vendita, molti sono convinti del contrario, ma bensì è creare il modo di rendere la proposta, qualunque essa sia e la più disparata possibile, semplice e veloce.

Il marketing consiste nel trovare e nel soddisfare la richiesta dei singoli e dei molti; la vendita è la certezza intellettuale che si è fatto un buon affare nello spendere meno di quello che è il valore di ciò che si è acquistato.

Un piano di Marketing esige una ricerca di mercato, cercando di capire quali sono i desideri delle persone che porteranno poi a scelte strategiche, richiede la possibilità di investimenti di risorse per il raggiungimento degli obiettivi nei tempi che si sono stabiliti.

Non esiste una formula magica

Ma quello che possiamo affermare con sicurezza è che il marketing, come prima regola, ha quella di non avere regole. La ricetta o il modello che si è applicato per uno non è valido e non garantisce quella riuscita dei risultati per altri.

La strategia cambia in base alla persona, al pubblico, al servizio da erogare, varia se è oggi, o fra una settimana o un anno, se è estate, se siamo in periodo di calma piatta o ci sono nubi all’orizzonte. Più interessante che mai è trasmettere innovazione: il già visto mette in guardia il pubblico.

Distinguersi, dimostrare di essere creativi ma soprattutto diversi da altri ci rende unici e più appetibili. Altra storia è quella di sapere che non si può essere belli e bravi per tutti; si vive in una società fatta da una moltitudine di donne e uomini con gusti estremamente diversi. Questo si può tradurre in “posizionamento di mercato” o immagine di brand, ovvero ciò che viene in mente di impulso con riferimento ad un brand o azienda o una persona.

Per questo motivo il posizionamento di marketing è fondamentale per il successo dell’impresa e rappresenta il punto di congiunzione tra il marketing strategico e il marketing operativo. Il marketing ti aiuta e accompagna alla scelta, prima di iniziare qualsiasi Comunicazione, da chi farti desiderare o respingere.

Hai trovato interessante l’articolo? Aiutaci a farlo conoscere, condividi!

Share on facebook
Share on linkedin
Share on whatsapp

RIMANI AGGIORNATO

Iscriviti alla newsletter

SEGUICI SUI SOCIAL

RIMANI AGGIORNATO

Iscriviti alla newsletter

SEGUICI SUI SOCIAL